sabato 9 aprile 2011

ELIMINARE LE MACCHIE DI PENNA BIRO - Consigli della Nonna

macchie inchiostroIl vostro bambino sta imparando a scrivere e torna sempre da scuola con il grembiulino macchiato d’inchiostro?

Maneggiando maldestramente la penna biro, vi è caduta sulla camicetta che ora presenta un segno di penna?
Niente paura, con i Consigli della nonna qualcosa si può tentare.

Le macchie d’inchiostro di biro infatti sono eliminabili.

L’esperienza mi ha insegnato che sui tessuti composti da fibre naturali, quali cotone, lana e seta, si può eliminare la macchia provando alternativamente in due modi:




  1. tamponate dal rovescio la macchia con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol puro, dopo aver posto sotto al tessuto un panno o una carta assorbente (vi raccomando però di usare particolare cautela con i tessuti colorati), poi risciacquate
  2. tamponate, sempre dal rovescio, con succo di limone, dopo aver posto sotto al tessuto un panno o una carta assorbente, poi risciacquate. Questo secondo metodo è più indicato per i tessuti delicati quali la seta.


Sui tessuti sintetici, invece, provate, sempre dal rovescio, tamponando con della trielina.
Dopo l’operazione di smacchiatura, consiglio in ogni caso di sottoporre il capo appena trattato ad adeguato lavaggio. Se la macchia d’inchiostro dovesse persistere anche dopo il lavaggio, potete provare a sfregarla con una fetta di limone e a premere la parte macchiata fra due pezzuole bianche. Poi sciacquate e lavate.

I “consigli della nonna” possono essere integrati con i vostri preziosi contributi. Resto quindi in attesa dei vostri commenti e di ulteriori suggerimenti in merito alle macchie di biro.

1 commento:

  1. Once connected to a VPN you should to} 룰렛 ready to|be capable of|have the power to} access sites as normal. Note that not all VPNs are appropriate with all sports betting, gambling and fantasy sports sites. Before we get into the small print points} of how to do that and which VPNs to use positive to|make certain to|remember to} verify you are not flouting any native or nationwide laws by accessing gambling sites. While gambling ads are banned in some jurisdictions, in countries corresponding to Ireland and the UK, unfastened regulation is clear. Advertisements selling mobile gambling apps often depict folks enjoying gambling together in familiar social settings, the family home or in a bar. As evident in our findings, the intended normalization of mobile gambling as a social exercise is potentially hazardous.

    RispondiElimina