lunedì 18 luglio 2011

Consigli della Nonna:Eliminare l'odore dell'uovo da piatti e stoviglie


odore delle uova
L'odore delle uova è molto difficile da rimuovere

Consigli della Nonna: Eliminare l'odore dell'uovo da piatti e stoviglie

 

Come ben sa chiunque cucini, ci sono cibi che lasciano su piatti e stoviglie un odore davvero sgradevole e difficile da eliminare. Tra essi uno dei più famigerati è senz’altro l'odore lasciato dalle uova.

Qui di seguito riportiamo alcuni consigli della nonna utili a debellare da piatti e stoviglie il persistente e fastidioso odore di uova.


  1. Innanzitutto è opportuno sciacquare il prima possibile i piatti e le stoviglie dai residui delle uova con acqua fredda, in quanto la calda fisserebbe l’odore; 
  2. quindi è bene lasciarli a bagno in acqua, in cui avrete sciolto del detersivo per piatti e versato mezzo bicchiere di aceto bianco o il succo di un limone; 
  3. lavate quindi piatti e stoviglie con una spugnetta in cui avrete prima versato qualche goccia di aceto bianco o di limone;
  4. lavate i piatti o le pentole sporche d’uovo separatamente dagli altri, perché l’odore potrebbe impregnare anche il resto. Proprio per questo, meglio lavare i piatti sporchi d’uovo a mano e non metterli in lavastoviglie con gli altri, a meno che non si esegua prima accuratamente la procedura sopra descritta; 
  5. qualora non abbiate tempo o voglia di lavare i piatti a mano, dopo averli sciacquati come al punto uno, metteteli in lavastoviglie avendo però cura di versare un po’ di aceto nella vaschetta del brillantante e di mettere mezzo limone nel cestello delle posate.

Per rimuovere l'odore delle uova il detersivo non basta
Consigli della nonna aspetta come sempre i vostri commenti ed approfondimenti sugli argomenti di volta in volta trattati.

Qualora siate a conoscenza di qualche altro accorgimento utile ad eliminare l’odore di uova dai piatti, posate e pentole, quindi Vi saremmo davvero grati se voleste condividerlo con noi e gli altri lettori.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Posta un commento